Chi è Manuel Consigli?

Una bella domanda… Anche io me lo chiedo da tanto tempo!

ūüėČ

A parte gli scherzi, sono chitarrista, didatta autore con oltre trent’anni di esperienza come musicista e insegnante.
Ora, come di solito si fa, potrei raccontarti degli importanti traguardi che ho raggiunto e dei musicisti famosi con cui ho suonato, delle mie pubblicazioni e titoli vari…
Si ho fatto tante cose, d’altra parte ho 52 anni!
Ho suonato tanto e con tante persone e ho insegnato tantissimo…

Ti dico solo questo…

Perch√© ti pu√≤ essere utile saperlo, che sono l‚Äôautore della Nuova Edizione degli “Studi didattici per Chitarra Jazz” di Filippo Dacc√≤. Un libro premiato da Jazzit come “uno dei migliori metodi per chitarra jazz mai pubblicati”.

 

Ah beh allora si che sei un chitarrista importante! ūüėČ

Certo che sono uno IMPORTANTE!

Esattamente come te!

Sono un chitarrista appassionato…

Esattamente come te!

Dunque, se ti parlo di me è solo perché tu possa avere una risposta a questa semplice domanda:

Può tutta la mia esperienza di chitarrista esserti utile?

Io penso di si e sai perché?

Il mio viaggio con la chitarra è stato lungo e in questo cammino sono cresciuto molto, ricevendo i doni che questo magnifico strumento può regalare ma anche patendo alcune sofferenze che spesso si accompagnano alle grandi passioni.
Ma c’è qualcosa che mi ha accompagnato sempre in questo percorso: la consapevolezza.
La mia attenzione √® sempre stata attratta dal processo pi√Ļ che dal risultato, non ho viaggiato di fretta, pensando solo alla meta da raggiungere ma ho gustato ogni passo del mio viaggio.
Quindi, per ogni singola cosa che so fare sulla chitarra conosco perfettamente il processo che mi ha portato a costruire quella specifica competenza.
Questo è il motivo per cui io posso esserti d’aiuto nel tuo percorso con la chitarra.

Io posso aiutarti non solo perch√© so farlo ma…

Soprattutto perché per me poterlo fare è una vera gioia!

                                                                                                                                                                                           

Cosa dicono di me?

“Incontrare Manuel Consigli √® una opportunit√† che non capita spesso! Quando succede puoi dirti fortunato!Un artista prima di tutto‚Ķ..un grande artista! Difficile e restrittiva quindi ogni definizione che lo possa descrivere. Quello che ricevi √® un universo costruito con tanta passione, sudore intelligenza ed energia.Una mente raffinata, colta e sensibile che¬†¬†trasmette¬†¬†gioia di suonare e¬†¬†concretezza di insegnamento.Sotto la sua paziente guida si suona per davvero!!!!!!!! Grazie‚Ķ..mille volte grazie!”¬† ¬†

Alberto Zanetti, falegname chitarrista, banjoista

 

Penso che incontrarlo sia stata una delle esperienze migliori della mia vita. Manuel ha scoperto come far progredire di giorno in giorno la mia “musicalit√†”, ha capito il mio modo di accostarmi con passione alla musica,¬†la mia ferma intenzione di stabilire un approccio pratico allo studio, e mi ha insegnato a guardare con occhi diversi tutto ci√≤ che fino ad allora avevo amato musicalmente.¬†Insomma √® stato l’incontro che ha permesso di liberare le mie doti migliori e farle navigare in un oceano infinito di suoni che tuttora non ho finito di conoscere. Sento che ho ancora tanto da imparare, e lui me lo ricorda sempre, ma il poco tempo che ho sempre avuto a disposizione, adesso ha un impiego diverso: ora ho addirittura un gruppo con il quale suono regolarmente esibendomi in pubblico.

Enzo Ascione (Musicista)

Ho avuto la fortuna di incontrare Manuel in un momento complicato della mia vita. E’ stato prima un Maestro e poi un amico. Manuel √© un musicista fantasioso e sensibile, con un senso straordinario del ritmo e la capacit√† di rendere semplici le cose difficili. Credo che studiare con lui sia l’ideale per chiunque voglia aprire una porta verso la scoperta di nuove possibilit√† tecniche. Parlo da chitarrista classico che √© riuscito grazia alle lezione di Manuel a cambiare modo di suonare. La sensazione che ho a volte √© che Manuel mi abbia insegnato la strada per nuovo utilizzo della tecnica; pi√Ļ fantasioso e divertente.

Infine penso a Manuel come a un grande: Maestro e amico.

Guido Carlo Parazzoli  (Imprenditore, regista)

Le lezioni del maestro Manuel Consigli non sono solo lezioni didattiche! L’apprendimento con Manuel si allarga ad una dimensione conoscitiva di s√© stessi nell’approccio con lo strumento e con la musica stessa! La sua guida √® delicata, profonda e flessibile nel rispetto dei gusti, dei desideri e del bisogno tecnico reale dell’allievo, che a volte non ne √® consapevole. Non ultimo la nitidezza e la raffinatezza del suono della chitarra di Manuel e la sua immensa creativit√† artistica lo rendono un maestro di prima classe!¬†

Silvia Martinoli

(Musicoterapeuta)

Ho studiato un solo anno con il maestro Manuel Consigli quando avevo circa 10 anni, √® stato il mio primo insegnante di chitarra “ufficiale”.Mi ha fatto scoprire come poteva essere facile approcciare una musica cosi spesso ostica come il jazz.Ha fatto nascere in me una grande curiosit√† per il genere e per alcune possibilit√† dello strumento.In un anno ho imparato tantissimi accordi e alcune delle canzoni del repertorio jazz- bossa nova pi√Ļ belle e caratteristiche.Nonostante la mia “tenera” et√† Manuel √® riuscito a mantenere in me una costanza nello studio e nella curiosit√† che ha permesso l’inizio di un percorso durato anni che mi ha portato ad esercitare la professione di musicista e insegnante.

Non sapevo leggere la musica ma Manuel √® riuscito a darmi i primi rudimenti della lettura e molto invece me l ha saputo trasmettere suonando con me, giocando anche con i brani. Il suo metodo con un bambino come me si sviluppava dall’imitazione dell’insegnante sino alla composizione di melodie alternative (quasi dei primi assoli) su celebri standard.Direi niente di meglio per un ragazzino di 10 anni che del jazz conosceva nulla e che ha inziato il suo percorso divertendosi ma imparando molto in un solo anno.

Alessandro Usai 

(chitarrista jazz, Primo classificato al ‚ÄúPremio Massimo Urbani 2010‚ÄĚ)

Ho cominciato a studiare con te da qualche mese, dopo un periodo piuttosto lungo di ‚Äúinattivit√† musicale‚ÄĚ dovuta alla routine della vita, impegni di lavoro, familiari ‚Äď insomma, tutto quello che di solito capita a noi dilettanti amatori non pi√Ļ giovanissimi.

Vorrei ringraziarti profondamente perché, già in questo breve periodo mi hai dato una straordinaria serie di spunti, idee, e indicazioni che non solo hanno migliorato la qualità della mia musica, ma soprattutto hanno riacceso una grande passione. 

Ogni volta che prendo in mano la chitarra √® una vera gioia ‚Äď e anche se il risultato non √® nient‚Äôaltro che quello di un dilettante ‚Äď,¬† le strade che mi aiuti ad esplorare sono affascinanti e mi ricordano che c‚Äô√® ancora un intero mondo da scoprire.

Grazie Manuel¬†‚Äď spero di poter continuare a imparare da te!

 

Federico Provinciali (Libero professionista)

Dopo aver acquistato il metodo “Studi Didattici Per Chitarra Jazz”ho avuto il piacere di conoscere direttamente il curatore del metodo con il quale ho iniziato gli studi di chitarra jazz.Le lezioni di chitarra con Manuel Consigli sono davvero belle e interessanti, si nota la sua attenzione e la sua esperienza quando spiega il materiale didattico in modo esauriente in tutti i particolari non solo tecnici dello strumento. Consiglio a tutti di acquistare il metodo che trovo veramente interessante. Grazie Manuel!

Lello Califano

(batterista professionista, chitarrista, compositore, insegnante)

 

“…Altro bersaglio chitarristico centrato!!

Grazie di tutto, non e’ un caso se da quando studio con te riesco finalmente a raggiungere obiettivi!!

Dovunque staro’ e qualsiasi argomento studier√≤ tu sei e sarai sempre il mio Maestro!”

Maurizio Iosa

(ingegnere, Parigi)

Quando ho incontrato il maestro Manuel Consigli, tre anni fa, ero intimorito dal Jazz. Mi piaceva il Jazz, mi piaceva anche l’idea di suonare Jazz, ma lo consideravo un genere troppo difficile, impossibile per me anche solo pensare di fare un solo su uno standard. Con le lezioni di Manuel ho scoperto una chiave di lettura per avvicinarmi alla mia musica. Certo, sono ancora abbastanza sano di mente per avere la certezza che non diventer√≤ mai Wes Montgomery o George Benson o Jim Hall. So di non avere il loro talento, e neanche abbastanza tempo per sopperire alle ingiustizie della natura con tonnellate di esercizi spaccadita e studio full immersion, per√≤ ora so che posso suonare anche io la musica che ho dentro, fare del Jazz che esprima le mie capacit√† e i miei sentimenti. E soprattutto so che il percorso per migliorarmi come musicista √® comunque piacevole, anche se il traguardo √® un miraggio. Per questo, anche se non ho mai studiato quanto avrei voluto, anche se non mi sento mai pronto abbastanza, aspetto sempre con molta ansia il giorno della lezione con Manuel, perch√© alla fine, mal che vada, avr√≤ suonato un po’ di pi√Ļ e avr√≤ aggiunto un “mattoncino” al mio bagaglio di conoscenze musicali. E se va bene? Allora avr√≤ suonato come mai prima di allora, e avr√≤ sentito l’armonia tra note effettivamente suonate e quelle pensate. Grazie Maestro.

Massimo Murianni (Giornalista)

Manuel Consigli sta avendo la grande capacita’ di saper coniugare un¬†metodo di insegnamento completo e rigoroso (sia tecnico, sia teorico) con¬†la necessita’ di applicarlo alle mie esigenze, capacita’ e disponibilit√†¬†di tempo, incoraggiando sempre ogni progresso. Cio’ che piu’ mi sta¬†aiutando e’ l’approccio a 360 gradi alla musica e allo strumento, prendendo¬†in considerazione tutte le precondizioni necessarie per una buona riuscita¬†dello studio: stato d’animo, postura, necessita’ di rimuovere tutti i¬†blocchi fisici e psicologici che impediscono la fluidita’ dell’esecuzione.¬†A tutto questo si accompagna una amplissima conoscenza del repertorio¬†jazzistico.

Aurelio Colosimo (Ingegnere)

 

Seguire le lezioni di Manuel Consigli √® qualcosa che mi sento di consigliare a tutti, sia a chi come me erano anni che voleva avvicinarsi allo studio della chitarra jazz e da autodidatta non era riuscito ancora a trovare l‚Äôapproccio e lo stimolo giusto, sia a chi √® gi√† pi√Ļ avviato su questa strada e vuole approfondire e districarsi meglio in questo mondo affascinante e complesso.¬†

Manuel √® un maestro da cui c‚Äô√® molto da imparare, sia da un punto di vista teorico che da un punto di vista tecnico. E‚Äô anche e soprattutto un bravo maestro. E‚Äô in grado di creare un clima favorevole all‚Äôapprendimento e all‚Äôespressione delle proprie capacit√†, focalizzando sulla persona. Imposta il percorso di didattico in un quadro pi√Ļ ampio e multidisciplinare fornendo nelle sue lezioni spunti e suggestioni che penso non avrei mai trovato in nessun altro corso di chitarra e che rendono le sue lezioni anche, un p√≤ e senza presunzione, lezioni utili anche nella vita.

Antonio De Vito (Libero professionista)

Manuel Consigli √® un maestro di chitarra in grado di spiegarti la musica a qualsiasi livello, che tu sia alle prime armi o sia gi√† un musicista esperto e preparato, √® in grado di rapportarsi sempre nel modo migliore con l’allievo portandolo ad intraprendere un discorso personale con l’obiettivo di potersi esprimere al meglio ed in maniera personale quando si suona.

Da quando ho iniziato a studiare con lui meno di un anno fa sento di essere migliorato tantissimo, non solo da un punto di vista tecnico e teorico, ma anche da un punto di vista pi√Ļ profondo che √® quello dell’esprimersi al meglio e sempre in maniera personale quando si suona, dando sempre un senso a tutto quello che suono e senza cadere nella routine di frasi fatte.

Consiglio a chiunque senta il bisogno di migliorarsi, che sia da un punto di vista tecnico, teorico e non, di iniziare un percorso con Manuel Consigli, in modo da poter migliorare su tutti gli aspetti di quello che è un meraviglioso e vasto mondo musicale.

Luca Orciuoli (Chitarrista)

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco